NUOVE DISPOSIZIONI DELL'AUTORITA'

NUOVE DISPOSIZIONI DELL'AUTORITA'

NUOVE DISPOSIZIONI DELL'AUTORITA'

08 febbraio 2017

Queste nuove edizioni delle normative, stabiliscono in particolare che per quanto riguarda gli utenti attivi sia in BT che in MT con impianti di produzione maggiori di 11,08 KW, e gli utenti passivi in MT dotati di “SISTEMA DI PROTEZIONE GENERALE”, c’è l’obbligo di eseguire i test descritti in seguito.
I riferimenti normativi a cui dovremmo adempiere sono:
• Norma CEI 0-21 (Ed. Luglio 2016) per utenti attivi connessi alla rete di BT del distributore
• Norma CEI 0-16  (Ed. Luglio 2016)per gli utenti attivi e passivi connessi alla rete di MT del distributore
• Delibera n. 786/2016/R/EEL della AEEG (autorità per l’energia elettrica e il gas) del 22 dicembre 2016
 
UTENZE IN MEDIA TENSIONE (utenti attivi e passivi).

La funzionalità del sistema di protezione generale (SPG) e, per i soli utenti attivi con impianto di produzione superiore a 11,08 KW, anche il sistema di protezione d’interfaccia (SPI), deve essere controllato periodicamente:
  • Ogni anno verificando visivamente le regolazioni delle protezioni e riportando il risultato su una apposita “Scheda di manutenzione” (come da allegato U – allegato 10 della nuova CEI 0-16)
  • Ogni 5 anni verificando mediante cassetta prova relè tutte le funzionalità delle protezioni, incluso il tempo di apertura degli interruttori.
I risultati dei test con cassetta di prova e le “Schede di manutenzione” contenente le verifiche visive dovranno essere inviati dall’utente al gestore di rete in modalità elettronica come definito dal Gestore stesso.

PER LE UTENZE IN BASSA TENSIONE con un impianto di produzione di energia superiore a 11,08 KW.

La funzionalità del sistema di protezione interfaccia (SPI), deve essere controllato periodicamente:
  • Ogni anno verificando visivamente le regolazioni delle protezioni e riportando il risultato su una apposita “Scheda di manutenzione”
  • Ogni 5 anni verificando mediante cassetta prova relè tutte le funzionalità delle protezioni, incluso il tempo di apertura degli interruttori.
Sono state fissate inoltre le date entro cui gli utenti devono eseguire tali verifiche:

Nel caso di impianti di produzione connessi in media e bassa tensione entrati in esercizio dal 1 luglio 2012 fino al 31 fino al 31 luglio 2016, entro l’ultima data tra:
  • 31 marzo 2018
  • 5 anni dalla data di entrata in esercizio
  • 5 anni dalla precedente verifica documentata
Nel caso di impianti di produzione connessi in media e bassa tensione entrati in esercizio dal 1 gennaio 2010 fino al 30 giugno 2012, entro l’ultima data tra:
  • 31 dicembre 2017
  • 5 anni dalla precedente verifica documentata
Nel caso di impianti di produzione connessi in media e bassa tensione entrati in esercizio fino al 31 dicembre 2009, entro l’ultima data tra:
  • 30 settembre 2017
  • 5 anni dalla precedente verifica documentata
Si precisa che le prove di verifica sono richieste dal distributore della rete locale sia in fase di prima installazione che successivamente, con un  controllo avente periodicità minima non superiore ai  5 anni, per come previsto dalle attuali regole tecniche con obbligo di invio dei dati a chi di relativa competenza.
eGreen rimane a completa disposizione per verificare le situazioni delle singole vostre utenze chiamando eGreen stessa (tel: 331 3828780 – mail: egreenimprese.it) oppure direttamente alla soc. Chiarini e Ferrari Impianti facendo riferimento a questa comunicazione allo 051 734248 oppure via posta elettronica a berti@chiarinieferrari.it
La società Chiarini e Ferrari collabora con eGreen da anni e riserva, grazie a questa collaborazione, ottimi e affidabili servizi di affiancamento e gestione delle esigenze riservando condizioni economiche interessanti.